Conversione Chimica

Ogni nostro trattamento risponde a specifiche esigenze di lavorazione: il nostro team si aggiorna costantemente per essere sempre pronto a offrire la soluzione ottimale nel campo dell'anodizzazione e dei trattamenti dei metalli. 

Tra i procedimenti che contraddistinguono il nostro operato, vi è la conversione chimicametodologia di trattamento generalmente privilegiata per le zone non anodizzate. Eseguito conformemente a quanto prescritto dalla SN546013 o secondo MIL-C-5541 (Tipo I, classe 1A e 3), il procedimento genera uno strato protettivo con ottime caratteristiche anticorrosive, mantenendo al contempo una buona conduttività elettrica. Tale trattamento può essere eseguito mediante prodotti qualificati MIL e QUALICOAT.

La conversione chimica è effettuata su particolari con inserti in leghe diverse da quelle di alluminio (rame e ferro) che non possono essere trattati con un procedimento di ossidazione anodica, oppure in quelle circostanze in cui è necessario mantenere la conducibilità elettrica delle superfici o favorire l’adesione della verniciatura. In quest'ultimo caso però l'operazione deve essere eseguita entro un periodo di massimo 48 ore.

Un trattamento particolare è quello a base di Iridite NCP che è incolore e permette di mantenere la conducibilità elettrica aumentando al contempo la resistenza alla corrosione dei particolari trattati. In generale questa procedura è utilizzata nei settori automotive e ferroviario, e in tutti quei componenti che non sono esposti ad atmosfera industriale o marina.

Normalmente la conversione chimica è sfruttata come protettivo per le zone da utilizzare come messa a terra o come promotore dell’adesione delle vernici: grazie alla formazione di uno strato superficiale generalmente di minore reattività chimico-fisica rispetto al substrato, viene favorita un'adesione più facile del prodotto verniciante nella fase successiva della lavorazione. 

Affinchè si verifichi un corretto ancoraggio della vernice, occorre infatti che la superficie del metallo sia resa maggiormente porosa: è quindi necessario ricoprirla di uno strato aderente di ossido, fosfato e cromato.

Inoltre,  la conversione chimica secondo MIL C 5541 può essere di Tipo I (caratterizzata da un colore che va da giallo iridescente a scuro) o II (incolore). In conformità con quanto prescritto dalla MIL-C-5541 Tipo II, il trattamento di conversione chimica può essere realizzato con soluzioni esenti da cromo. Le modalità di applicazione sono le stesse dei trattamenti cromici e il prodotto utilizzato è qualificato secondo MIL-DTL-81706.

 


Dettagli tecnici
   
Consulta le proprietà dei nostri trattamenti su alluminio e confrontale tra di loro per scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Resistenza a corrosione
Microdurezza
Spessore
Compatibilita alimentare
Resistenza camere di luce
Compatibilita ambienti marini

richiedi Maggiori informazioni

Lattes è a tua completa disposizione per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Brand
TIER II
Non esitare a contattarci!
  • Lattes s.p.a.
  • Via Tiziano Vecellio, 4 Borgaro Torinese , 10071 Torino
  • C.F. e P.I. 06219540017