Anodizzazione Naturale

L'ossidazione anodica è una trasformazione elettrochimica dell’alluminio contenuto nella lega in un composto cristallino di elevata durezza. L'innescarsi di questo procedimento dà origine a un mutamento della superficie del materiale in ossido anodico, creando uno strato uniforme in grado di preservare il metallo base dalla corrosione.

L'ossido così prodotto può essere sottoposto a colorazione. Da ciò deriva la distinzione tra due classi: 

  • Non colorato
  • Colorato
     
Per quanto riguarda la resistenza del materiale alla corrosione, questa può essere aumentata mediante l'operazione di sigillatura che provvede alla chiusura dei pori dell'ossido anodico. Grazie a questo procedimento è inoltre possibile variare l'aspetto estetico finale, scegliendo tra più alternative:
 
  • Ossidazione anodica Lattes Naturale, ciclo standard eseguito su particolari meccanici aventi tolleranze ristrette oppure su particolari che hanno una superficie particolarmente rifinita;
  • Ossidazione anodica Lattes Lucida, trattamento effettuato su particolari aventi elevate caratteristiche estetiche con tolleranze meccaniche piuttosto larghe, preceduto dalla lucidatura meccanica, eseguito in una soluzione costituita da una miscela triacida (fosforico – nitrico – solforico) ed alla temperatura di circa 100°C per un tempo di immersione variabile;
  • Ossidazione anodica Lattes Satinata, trattamento di opacizzazione chimica della superficie, realizzato immergendo i particolari in una soluzione a base di sodio idrato opportunamente additivato con soluzioni necessarie all'affinazione dell'attacco, la soluzione è mantenuta alla temperatura di 40 ÷ 60 ºC per un tempo di immersione variabile.

I cicli di trattamento normalmente sono eseguiti secondo le direttive internazionali, ma con il tempo e l’esperienza abbiamo  sviluppato cicli interni dedicati alle esigenze del Cliente dando spazio anche a trattamenti realizzati secondo le specifiche fornite dal Cliente stesso.

Le misure delle superfici da anodizzare sono eseguite secondo la SIL 11.01.203, metodo non distruttivo a correnti indotte, in conformità con la UNI EN ISO 2360. In caso di dubbi o contestazioni potrà essere utilizzato il metodo distruttivo micrografico

È possibile realizzare, in conformità con la norma UNI EN ISO 9227, anche prove di resistenza alla corrosione, applicabili solo su strati di ossido che hanno subito il trattamento di sigillatura.

Per assicurare una costanza delle caratteristiche ottenibili, le soluzioni sono periodicamente verificate mediante analisi chimica e provini sui quali sono eseguite le prove distruttive.


Dettagli tecnici
   
   
Consulta le proprietà dei nostri trattamenti su alluminio e confrontale tra di loro per scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Resistenza a corrosione
Microdurezza
Spessore
Compatibilita alimentare
Resistenza camere di luce
Compatibilita ambienti marini

richiedi Maggiori informazioni

Lattes è a tua completa disposizione per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Brand
TIER II
Non esitare a contattarci!
  • Lattes s.p.a.
  • Via Tiziano Vecellio, 4 Borgaro Torinese , 10071 Torino
  • C.F. e P.I. 06219540017